Leaving New York never easy….


Ascoltando i R.E.M. in  Leaving New York  ripercorro la mia esperienza nella Grande Mela, unica, irripetibile.

A presto, New York!!

Annunci

Informazioni su Titti

Ho una valigia sempre pronta... Vedi tutti gli articoli di Titti

23 responses to “Leaving New York never easy….

  • Massimo Poti

    Ciao Titti,
    ma vai via da New York nel senso che non torni?! No, perché mi ero affezionato ai tuoi post 😦
    Massimo

    • Titti

      Ciao Massimo! Benvenuto!!! Sono a Milano da due giorni…..non me lo dire!! Comunque, anche da Milano, puoi seguire i miei post, mi fa mooooolto piacere!!! Cercherò di newyorkizzare pure la città della madonnina!!! A presto!!!!!

      • Massimo Poti

        Ah, ecco la domanda sui panzerotti a Milano 😉 Quando vuoi maggiori info ci sono! E bentornata in Italia!

  • Titti

    Ah, Massimo, ti ho dato il benvenuto….è un riflesso condizionato della mia nuova condizione milanese! Ma tu sei di casa, ormai!! Bene bene per i panzerotti!!! 🙂 – Grazie per il bentornata 😦

  • CescaQB

    Che colpo basso, io gli addi non li reggo proprio….però NY sarà sempre lì ad aspettarti dai..
    Ora però non puoi dimenticarti di noi eh, non ci puoi usare come lettori affezionati solo quando hai voglia tu 😀 devi continuare a scrivere nel blog! 😉

    • Titti

      @CescaQB: da quando sono salita in auto, diretta all’aeroporto, non mi sono mai voltata indietro…come con un amore finito. Ma ritornerò sia a NY sia in America. Perché NY non è l’America! Non mi dimentico di nessuno, stai certa! Ogni persona che passa di qui è un arricchimento per me! A presto!!

  • CescaQB

    “addii” scusate…ma è la tristezza a trascinarmi nel baratro della sgrammatizzazione 😉

  • Moky

    Non so quanti italiani avrebbero avuto il coraggio di fare un’esperienza come la tua… Sei un’altra specie, sei!! 🙂

    • Titti

      @Moky: no, non credo! Anche tu hai avuto coraggio ad allontanarti dal tuo paese, senza l’aiuto di nessuno. Hai avuto più coraggio di me. E continui ad averlo!! 🙂
      Generalmente gli italiani sono mammoni, abitudinari, vogliono sicurezza, amano i viaggi organizzati. Ma ci sono le eccezioni, fortunatamente. 🙂

  • b&k

    Dai, sono sicura che stai gia’ pensando a quando poterci tornare! 🙂
    Un abbraccio!

  • Dioniso

    Belle foto!
    Dai, pure Milano non è così male. E adesso c’è Pisapia. 🙂
    E poi la tua presenza contribuirà a migliorare l’Italia, e adesso il paese ne ha molto bisogno.

    • Titti

      @Dioniso: ahhhh, se c’è Pisapia, tutto cambia!!!! 😛 Ha già aumentato il biglietto del tram…. (da 1 euro a 1.50)! La mia presenza è fondamentale per il Paese come la tua in Krucconia!!! 😛

  • Laura

    Bentornata Titti!
    Sono felice che tu sia a Milano perchè spero di poterti rivedere in occasione di una visita a mia mamma.
    A presto.

  • noolyta

    Ciao,
    ieri mi sono imbattuta frettolosamente nel tuo blog e sono rimasta colpita dal fatto di lasciare ny, cosache non credo sia facile! io tengo sempre nel cassetto il sogno di riuscire a lasciare tutto per qualche mese ed andare a viverci per un po’ (ho viaggiato molto e non sono mai stata nella grande mela…che vergogna!!).
    Grazie di essere passata nel mio blog e da ora mi prenderò un po’ di tempoper leggere della tua esperienza newyorchese!
    a presto e complimenti ancora!!

    • Titti

      @Noolyta: no no, non è per niente facile lasciare NY!! Sono disorientata, mi sembra di vivere in un altro mondo. Sì, vacci a vivere se puoi, per me è stata un’esperienza formativa.
      Tornerò a trovarti!!
      A presto!

      • noolyta

        Magari riuscissi ad andare a NY a vivere anche solo per 6 mesi! Solo non oso immaginare come sarebbe il riadattamento al rientro, dalle mie poce esperienze di viaggi un po’ lunghi al ritorno sono stata un’aliena per delle settimane! Comunque chi lo sa, mai dire mai!
        Ciaooooo

  • Titti

    @Noolyta: sì sì, dai dai, organizza! Se vuoi qualche dritta, che dici se ci troviamo all’Arnold cafè?
    Il riadattamento è pesante, molto pesante.
    A proposito, sai che ho scritto al management dell’Arnold (citando il tuo blog dove ho conosciuto la loro esistenza) chiedendo di preparare qualche dolce vegan come nei migliori bar newyorkesi? Ho scritto anche un post, a luglio, sul “The bean cafè”.
    Byeeeeeee

  • Luu

    …amazing!!! bravissima Titti, che foto…! 🙂 🙂

  • donna con fuso

    peccato che sei partita,tiho “conosciuta” troppo tardi 🙂

    • Titti

      @donna con fuso: welcome!! Davvero, che peccato!!!! Ma a NY ci vengo spesso anche se non mi fermerò più tanti mesi….ma mai dire mai!!! 😀 😀
      vedo che hai un blog. Passo da te…. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...