Crostatine e biscotti al caffè

E’ da un po’ che non pubblico ricette e ora non posso sottrarmi al richiamo di alcune amiche blogger che vogliono conoscere i segreti di alcune preparazioni di cui ho pubblicato le foto sulla pagina FB del B&B  La Casota vegan.
Eccomi qui – senza alcun segreto – in compagnia di  Malika Ayane in “Tre cose” , voce jazz e blues, calda e irresistibile.

Devo ringraziare Barbara (che non vedo l’ora di ritrovare, al mio rientro a Milano, per l’incontro buddista) del blog Correndomi incontro che, nella sua pagina FB (che è tra i miei amici), ha pubblicizzato un blog con questa ricetta di biscotti che trovo strepitosi. Strepitosi perché friabili al punto giusto e freschi anche in giorni successivi alla preparazione. Avevo più volte tentato di fare biscotti ma sempre con risultati deludenti: l’indomani avevano la consistenza o di una piastrella o di un budino.

Il blog da cui ho tratto la ricetta (apportandovi alcune sostituzioni) è QUESTO

Dunque, la base delle crostatine non è altro che la stessa pasta dei biscotti che, a un certo punto, mi sono stancata di sagomare dall’impasto che sembrava non finisse mai e, di conseguenza, con l’ultima pallina  di impasto (grande come un’arancia di piccole dimensioni), ho foderato tre stampini da crostatine, precedentemente unti.

BISCOTTI

Ingredienti (tra parentesi in blu  l’ingrediente della ricetta originale):
100 gr di caffè di moka (caffè d’orzo tiepido)
175 gr di sciroppo d’acero (malto di riso)
125 gr di olio di girasole spremuto a freddo
un pizzico di sale integrale
500 gr di farina: 100 gr frumento integrale – 200 gr manitoba – 200 gr doppio zero (farina non raffinata) – NB: Ho usato le farine che dovevo finire ma è chiaro che l’indicazione della ricetta originale (farina non raffinata) andrebbe seguita.

Procedimento:
Amalgamare gli ingredienti liquidi, aiutandosi con una frusta.
Unire al composto liquido le farine amalgamandole bene.
Si otterrà un panetto molto morbido che non si attaccherà né alle mani né alla spianatoia.
Procedere subito spianando la sfoglia – non troppo sottile –  con l’aiuto di un mattarello.
Sagomare i biscotti o con le forme o, molto più artigianalmente come ho fatto io, usando un coltello, ritagliando dei rettangolini che ho punto con i rebbi di una forchetta.
Infornare a 180° per un tempo di circa 15 minuti (è opportuno presidiare il forno perchè il tempo di cottura dipende dall’apparecchio utilizzato).
Far raffreddare i biscotti su una griglia e conservarli in un barattolo di latta o di vetro.

CROSTATINE 

Ingredienti:
impasto dei biscotti al caffè (vedi sopra)
cioccolato fondente (15-20 grammi a crostatina)
philaVEG dolce (circa 30 gr a crostatina)
cannella
cioccolato fondente in polvere

Procedimento:
Foderare, con l’impasto sopra descritto, gli stampini da crostatine (con la quantità di impasto grande come un’arancia ne vengono tre). Infornare a 180° per 15 minuti (il tempo è indicativo e dipende, come ho scritto sopra, dal proprio forno).

Togliere dal forno e lasciare raffreddare.
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente. Versarlo sopra la crostatina in modo da creare uno scudo(*) tra l’impasto e il PhilaVEG.
Attendere che il cioccolato si raffreddi bene.
Versare due bei cucchiai di philaVEG dolce e spolverare con cacao in polvere e cannella.

(*) L’accorgimento dello scudo di cioccolato non ha solo l’indubbio obiettivo di rendere più goduriosa la crostatina ma quello pratico di separare l’impasto (secco) da quello del PhilaVEG (umido) per evitare di ridurre la crostatina a un composto umidiccio come un tiramisù.

E ora vado a fare la merenda con una di queste crostatine, continuando ad ascoltare, allegramente, Malika Ayane.

Annunci

Informazioni su Titti

Ho una valigia sempre pronta... Vedi tutti gli articoli di Titti

27 responses to “Crostatine e biscotti al caffè

  • Silvia Pareschi (@SilviaPareschi2)

    Grazie cara! Essendo però io notoriamente impedita in cucina, aspetto di assaggiare gli originali fatti da te. A presto! 🙂

  • Tiziana Titti

    Ti adoro! Grazie.

  • Barbara

    u ma dai sai che anche io ho postato i biscotti della Stefy perchè mi parevano perfetti e invece a me vengono sempre che il giorno dopo una gomma per cancellare o una piastrella pure io????
    anche io non vedo l’ora del nostro incontro a Milano ♥

  • accantoalcamino

    Mi pento di aver abbandonato fb per incompatibilità di carattere soltanto perchè mi perdo le novità culinarie della Titti 🙂
    bacio a Joy :°°

  • saretta

    Titti bella!Non sai come ti ringrazio per questi biscotti, presto poterò anch’io un biscotto buonissimo e croccante che mi sono inventata!
    Senti, ci connettiamo su FB?:)
    Io nel frattempo ho messo un link al tuo B&B e sto spargendo la voce 😀
    Bacioni ed a prestooooo

    • Titti

      @Saretta: Saretta, tu bella, io tumefatta (ricordi la nostra foto????)!! I biscotti della Stefy sono di sicura riuscita! Non diventeranno piastrelle l’indomani e nemmeno cicche da masticare!! Su FB sono Titti Alberti. Tu?
      Grazie per il link, SMACK! 😉
      PS Ho la bava a pensare al tuo viaggio alle Hawaii…quando ci vediamo all’ombra della Madunina??? 😀

  • CescaQB

    Grazie per aver svelatro questo segreto ^_^ così ho anche scoperto la pagina FB del b&b
    Già segnato questi biscotti per gli esperimenti invernali

  • stefycunsy

    ciao ragazze! sono molto onorata di ritrovare qui la mia ricetta rivisitata, vedere che le ricette viaggiano e prendono nuove forme è fantastico!
    Per quanto riguarda la frolla, è importante che sia stesa spessa come dalla mia foto, in modo che risulti morbida e friabile allo stesso tempo, inoltre, i biscotti vanno conservati dentro barattoli di vetro con coperchio ermetico oppure dentro scatole di latta. In questo modo io li conservo anche per settimane. 🙂

    • Titti

      @Stefy: Benvenuta Stefy, quale onore!!! Ora sei la mia maestra! Una maestra degna di questo nome perchè non solo perchè fai capire anche agli scolari un po’ asini (come me…) ma le tue dosi sono perfette, al grammo!!!!!
      Grazie anche per le indicazioni che hai dato! 😀 A presto!

  • Celeste

    Ciao Titti, era tanto che non passavo da te, torno e trova una bella ricettina. stai bene? E la Joy? Un abbraccio grande e un saluto da Nebbia

  • cucinoincina

    ma sono strepitose!!!!!!!!! corro a vedere la ricetta del philaveg!!
    alla prossima ricetta della Casota!

  • Francesco Mapelli

    Ciao Tiziana!
    Dopo aver assaggiato le tue colazioni oggi abbiamo dovuto fare da soli: abbiamo iniziato con questi biscotti e…
    …ti dico già che sono quasi finiti! Buoni.
    Grazia ancora per l’ospitalità e saluti a Sebastiano!
    PS: i laboratori di filosofia per bambini che faccio sono http://www.ludosofici.com e se vuoi puoi iscriverti alla newsletter per rimanere aggiornata.
    A presto
    Francesco e Giorgia

    • Titti

      Benvenuto Francesco!! Grazie per essere passato di qui e avermi lasciato una traccia! Ti ringrazio per il sito che mi hai indicato e che andrò a guardare nei prossimi giorni, quando riuscirò a tirare un po’ il fiato…
      È stato un piacere avervi incontrato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...